Accessori

Pinza posacordoli

Con la pinza idraulica per cordoli un solo operatore, comodamente seduto su un miniescavatore, può prendere i cordoli direttamente dal bancale e porli in opera senza graffiarli o rovinarli con notevole aumento della produttività e costi di manodopera più che dimezzati. In alcuni stati esteri, invece, le norme di sicurezza sul lavoro e di tutela della salute hanno imposto l’utilizzo di macchinari specifici. Può essere associata ad un girevole meccanico o ad un girevole idraulico continuo che permette all’operatore di orientare il pezzo prima di riporlo nella posizione desiderata.

Pinza posacordoli è indicato
per i seguenti settori:

Specifiche tecniche Pinza posacordoli

Pinza idraulica per la movimentazione di laterizi e per la posa in opera di cordoli di marciapiede.

Il disegno originale della ganascia permette di afferrare il cordolo di marciapiede direttamente dal bancale e di posarlo direttamente in opera, senza alcuna necessità di intervento manuale. I due modelli, dotati di pattini antigraffio, si adattano a laterizi di misure diverse. Gli operatori hanno stimato un risparmio di tempo nell’ordine del 60% grazie all’utilizzo delle pinza KSG in fase di posa; questa percentuale indica che il ritorno sull’investimento è solitamente molto rapido.

La presa nel senso della larghezza.

Prendere i cordoli nel senso della larghezza è una trovata originale e geniale allo stesso tempo. In questo modo i cordoli possono essere affiancati e posti in opera dall’operatore della macchina semovente, l’uno di seguito all’altro, senza la necessità dell’intervento di un secondo operaio a piedi. Entrambe le ganasce delle pinze per cordoli sono ricoperte da pattini antigraffio che salvaguardano la piena integrità del cordolo durante la posa. Questo evita inutili sprechi di materiale dovuti ai graffi provocati dalle pinze tradizionali. La rotazione può essere manuale (con manubrio) o idraulica.

Rotazione idraulica e meccanica.

Gli accessori idraulici per gru ed escavatore possono essere dotati di un dispositivo di rotazione, sia esso meccanico (girevole libero a 250°) o idraulico (motore idraulico a rotazione continua). A seconda del tipo di attrezzatura, i rotatori possono venire incorporati nel telaio dell’attrezzatura di presa o montati al di sopra di essa. Idrobenne offre un’ampia gamma di rotatori idraulici di alta qualità.

Esperienza costruttiva e affidabilità.

Una esperienza più che trentennale nel settore, i più moderni programmi di disegno tecnico e una costruzione accurata rendono le attrezzature idrauliche Idrobenne un prodotto affidabile e sicuro. Il montaggio e il collaudo sono effettuati da personale molto esperto e qualificato. Il design delle attrezzature è quanto più possibile “user friendly”, per garantire la massima facilità di intervento nella manutenzione periodica: le parti soggette ad usura sono facilmente accessibili e sostituibili con rapidità.

Componenti di alta qualità.

Le attrezzature sono costruite con acciai svedesi ad alto limite elastico per le parti strutturali e con acciai antiusura (Hardox) nelle parti che entrano in contatto con i materiali da movimentare, come le lame delle benne e le valve dei polipi. I perni sono prodotti con acciai speciali e sottoposti a un trattamento termico di indurimento. Le boccole sono in acciaio cementato e dotate di una spirale interna per la distribuzione del grasso. L’intero ciclo produttivo è certificato in base alle norme ISO 9001.

Attacchi su misura.

I polipi idraulici, le benne bivalve, le pinze per tronchi e le attrezzature simili devono essere montate sul braccio della macchina operatrice tramite uno snodo cardanico di sospensione. Questo componente permette l’oscillazione dell’attrezzatura in senso longitudinale e trasversale (cosiddetto montaggio a pendolo). La Idrobenne è in grado di produrre attacchi di sospensione su misura per qualsiasi macchina operatrice, sia essa una gru da camion, un escavatore, una gru fissa o una macchina movimento terra.

Correlati: